01/02/2018

Leggere il patrimonio

Novità


Incontri su aspetti culturali della città e del territorio forlivese

Serena Togni
Storica dell’arte
presenterà la mostra

GIOVEDI' 1 FEBBRAIO ORE 18.30
Circolo Della Scranna, Corso G. Garibaldi 80, Forlì

Opera: Ludovico Carracci, Conversione di Saulo (part.), 1587-88
olio su tela. Bologna, Pinacoteca Nazionale

Ricorrendo alla proiezione di numerose immagini si racconterà in anteprima la mostra "L'Eterno e il Tempo tra Michelangelo e Caravaggio" che sarà allestita presso i Musei San Domenico di Forlì dal 10 febbraio al 17 giugno 2018 con un inedito percorso espositivo che vedrà coinvolta, oltre al convento, anche la chiesa di San Giacomo.
L'esposizione intende raccontare e rileggere il Cinquecento attraverso un percorso di circa 180 opere sacre e profane, che consentiranno di analizzare luci e ombre del secolo.
L'apertura della mostra  è con i Manieristi italiani dei primi decenni del Cinquecento, quali Pontormo, Rosso Fiorentino, Domenico Beccafumi, Sebastiano del Piombo, che sul modello di Raffaello e Michelangelo propongono un'arte colta, fine a sé stessa, destinata a un'elite dotta capace di cogliere le citazioni archeologiche e i riferimenti letterari.
L'inizio della Riforma protestate e il sacco di Roma fanno da sfondo ai decenni successivi durante i quali gli affreschi della Cappella Sistina di Michelangelo sono riferimento imprescindibile per gli artisti italiani, come dimostrano numerosi confronti proposti in mostra.
L'avvio della Riforma cattolica e l'apertura del Concilio di Trento segnano un nuovo indirizzo per l'arte sacra, che torna a essere la Bibbia dei poveri, illetterati, diventando un vero e proprio mezzo di comunicazione per la chiesa che con le opere d’arte intende educare, persuadere e commuovere i fedeli. Raccontano questa seconda metà del secolo le opere di Federico Barocci, Federico Zuccari, Girolamo Muziano, Scipione Pulzone e i bolognesi Ludovico, Annibale e Agostino Carracci, che propongono una vera e propria riforma dell'arte in Emilia, caratterizzata da una nuova sensibilità verso la Natura.
A chiudere il secolo sono le opere di Caravaggio, che arriva a Roma dalla Lombardia e propone una inedita e rivoluzionaria pittura di realtà.

Vedi tutte

Resta in contatto
Ricevi, informazioni, novità e vantaggi.
seguici
×
Trattamento dei dati personali


La informiamo che i Suoi dati non verranno in nessun caso diffusi in rete o ceduti a terzi, fatti salvi eventuali obblighi di legge e necessità tecniche legate all’erogazione del servizio.
Il titolare del trattamento è il legale rappresentante di Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, sig. Roberto Pinza. Il trattamento sarà realizzato con l’ausilio di strumenti informatici da parte del Titolare e degli operatori da questo incaricati.
Il trattamento è finalizzato all’erogazione dei servizi richiesti, all'elaborazione di statistiche sull’uso dei servizi stessi e all'invio di informazioni promozionali (ove questo sia stato specificamente autorizzato), sia in formato digitale che cartaceo.
Per quanto concerne i dati che siamo obbligati a conoscere, al fine di adempiere agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria, ovvero da disposizioni impartite da Autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo, il loro mancato conferimento da parte dell’aderente comporterà l’impossibilità di instaurare o proseguire il rapporto, nei limiti in cui tali dati sono necessari all’esecuzione dello stesso. Per quanto riguarda i dati che non siamo obbligati a conoscere, il loro mancato ottenimento sarà da noi valutato di volta in volta, e determinerà le conseguenti decisioni rapportate all’importanza per noi dei dati richiesti e da Voi non conferitici.
In qualsiasi momento sarà possibile richiedere gratuitamente la verifica, la cancellazione, la modifica dei propri dati, o ricevere l’elenco degli incaricati del trattamento, scrivendo una mail a info@mostraeternoeiltempo.it, oppure indirizzando una comunicazione scritta a: Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì - Corso Garibaldi, 45 – 47121 Forlì.
Oltre a uniformarci a tutti gli obblighi previsti dal D.lgs. 196/2003, garantiamo inoltre la massima attenzione alla protezione dei dati da accessi fraudolenti ed alla cancellazione immediata dalle nostre liste a seguito di una Sua richiesta in tal senso.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…