IL RINNOVAMENTO EVANGELICO DEGLI “SPIRITUALI”

Reginald Pole, nato nel 1500, formatosi tra Oxford (dove conobbe umanisti come Thomas More) e Padova (dove frequentò Pietro Bembo), fu tra i massimi esponenti dell’ala riformatrice della Chiesa cattolica. A Venezia, nel monastero benedettino di San Giorgio Maggiore, Pole entrò in contatto con il nuovo metodo di esegesi biblica nato in Spagna ad opera di Juan de Valdés, che mirava ad un rapporto diretto, intimo, con le sacre scritture. Paolo III non aveva ancora aperto i lavori del Concilio di Trento, e la dottrina della giustificazione aveva corso per rivoli propri anche in Italia; nel 1543, sempre a Venezia, sarebbe stato pubblicato, anonimo, il trattato Beneficio di Cristo, uno dei testi chiave dell’Evangelismo italiano. Ma la Chiesa di Roma si orientava a serrare i ranghi: i cosiddetti “spirituali”, che speravano di vedere riconosciute le proprie posizioni in un Concilio, sarebbero stati infine messi sotto accusa dall’Inquisizione Romana, fondata nel 1542, e nessun “compromesso” con le teorie sommariamente definite “luterane” venne infine raggiunto e tollerato.
L’inizio del quinto decennio fu quindi un momento di svolta: nel 1541 moriva a Napoli Valdés, seguito l’anno dopo da Gasparo Contarini, figura chiave nel Veneto del movimento degli “spirituali” all’interno del quale Pole aveva maturato il proprio pensiero religioso; sempre nel 1541 il prelato inglese (che aveva ricevuto il cappello cardinalizio da Paolo III nel 1536), venne nominato governatore del Patrimonium Petri e fissò la propria residenza a Viterbo. Qui egli divenne l’anima della Ecclesia Vitebensis, un circolo nel quale si ritrovarono i sopravvissuti del movimento degli spirituali, a partire dalla nobile romana Vittoria Colonna, a sua volta vicina a Michelangelo.

 

Galleria Mostra
   
Novità
Refettorio dei Musei San Domenico.
11 Marzo – 8 e 22 Aprile, 6 e 20 Maggio, dalle 15 alle 19
In occasione del lunedì dell’Angelo e delle festività del 25 aprile e del 1 maggio
Vedi tutte

Resta in contatto
Ricevi, informazioni, novità e vantaggi.
seguici
×
Trattamento dei dati personali


La informiamo che i Suoi dati non verranno in nessun caso diffusi in rete o ceduti a terzi, fatti salvi eventuali obblighi di legge e necessità tecniche legate all’erogazione del servizio.
Il titolare del trattamento è il legale rappresentante di Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, sig. Roberto Pinza. Il trattamento sarà realizzato con l’ausilio di strumenti informatici da parte del Titolare e degli operatori da questo incaricati.
Il trattamento è finalizzato all’erogazione dei servizi richiesti, all'elaborazione di statistiche sull’uso dei servizi stessi e all'invio di informazioni promozionali (ove questo sia stato specificamente autorizzato), sia in formato digitale che cartaceo.
Per quanto concerne i dati che siamo obbligati a conoscere, al fine di adempiere agli obblighi previsti da leggi, da regolamenti e dalla normativa comunitaria, ovvero da disposizioni impartite da Autorità a ciò legittimate dalla legge e da organi di vigilanza e controllo, il loro mancato conferimento da parte dell’aderente comporterà l’impossibilità di instaurare o proseguire il rapporto, nei limiti in cui tali dati sono necessari all’esecuzione dello stesso. Per quanto riguarda i dati che non siamo obbligati a conoscere, il loro mancato ottenimento sarà da noi valutato di volta in volta, e determinerà le conseguenti decisioni rapportate all’importanza per noi dei dati richiesti e da Voi non conferitici.
In qualsiasi momento sarà possibile richiedere gratuitamente la verifica, la cancellazione, la modifica dei propri dati, o ricevere l’elenco degli incaricati del trattamento, scrivendo una mail a info@mostraeternoeiltempo.it, oppure indirizzando una comunicazione scritta a: Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì - Corso Garibaldi, 45 – 47121 Forlì.
Oltre a uniformarci a tutti gli obblighi previsti dal D.lgs. 196/2003, garantiamo inoltre la massima attenzione alla protezione dei dati da accessi fraudolenti ed alla cancellazione immediata dalle nostre liste a seguito di una Sua richiesta in tal senso.

Questo sito utilizza i cookie. Accedendo a questo sito, accetti il fatto che potremmo memorizzare e accedere ai cookie sul tuo dispositivo. Clicca qui per maggiori informazioni. OK

Loading…